Glossario dell'assicurazione sulla vita

A B CD E F ∙ G ∙ H ∙ I ∙ J ∙ K ∙ L M ∙ N ∙ O ∙ P ∙ Q ∙ R S T ∙ U ∙ V ∙ W ∙ X ∙ Y ∙ Z

  • Agente di assicurazione

  • Antiriciclaggio

  • Appendice

  • Arbitrato

  • Assicurato

  • Assicuratore

  • Assicurazione a primo rischio assoluto

  • Assicurazione a vita intera

  • Assicurazione sulla morte

  • Assicurazione sulla vita

  • Attestato di rischio

  • Autorità di vigilanza

Agente di assicurazione

Un agente di assicurazione è un professionista che rappresenta una o più compagnie di assicurazione e ha il compito di vendere polizze assicurative ai clienti. L'agente può lavorare in vari settori dell'industria assicurativa, inclusi quelli dell'assicurazione auto, vita, salute, casa e commerciale. L'agente di assicurazione funge da intermediario tra la compagnia di assicurazione e il cliente, fornendo consulenza, assistenza nella scelta della polizza migliore per le esigenze del cliente e supporto nel processo di richiesta di indennizzo in caso di sinistro.

Ruoli e Responsabilità dell'Agente di Assicurazione:

  • Consulenza: Fornire consulenza professionale sui prodotti assicurativi disponibili e aiutare i clienti a scegliere la copertura più adatta alle loro esigenze.

  • Vendita: Promuovere e vendere polizze assicurative, spiegando in dettaglio termini e benefici.

  • Servizio Clienti: Assistere i clienti in caso di domande, cambiamenti di polizza, rinnovi e durante il processo di reclamo.

  • Valutazione del Rischio: Aiutare a valutare il rischio del cliente per determinare il tipo e il livello di copertura necessari.

  • Gestione Documentale: Preparare e gestire tutta la documentazione necessaria per la sottoscrizione delle polizze.

  • Supporto nei Reclami: Guidare i clienti attraverso il processo di reclamo, assicurandosi che ricevano un servizio efficiente e giusto.

  • Networking e Sviluppo del Business: Costruire e mantenere relazioni con i clienti attuali e potenziali per sviluppare una base clienti.

Antiriciclaggio

L'antiriciclaggio si riferisce alle leggi, regolamenti, procedure e attività volte a prevenire, rilevare e reprimere il riciclaggio di denaro, che è il processo di rendere i proventi di attività criminali come legittimi. Queste misure antiriciclaggio (AML - Anti-Money Laundering) includono:

  • Identificazione e verifica del cliente (conosciuto come KYC, Know Your Customer): Le istituzioni finanziarie devono identificare e verificare l'identità dei loro clienti e la provenienza dei loro fondi.

  • Monitoraggio delle transazioni: Le transazioni sospette o inusuali devono essere monitorate e, se necessario, segnalate alle autorità competenti.

  • Limiti sulle transazioni in contante: Spesso vengono imposti limiti alle transazioni in contante per ridurre il rischio di riciclaggio di denaro.

  • Formazione del personale: Le istituzioni finanziarie forniscono formazione al personale per riconoscere e gestire attività sospette.

  • Conformità normativa: Le aziende devono conformarsi a una serie di regolamenti nazionali e internazionali sul riciclaggio di denaro.

Le organizzazioni e le istituzioni finanziarie hanno l'obbligo di implementare programmi antiriciclaggio efficaci per combattere il finanziamento del terrorismo (CFT) e altre attività criminali correlate.

Appendice

In un'assicurazione sulla vita, l'appendice è un documento che viene allegato alla polizza base per modificare o espandere la copertura assicurativa. Gli addendi possono aggiungere o escludere certe condizioni, modificare i termini o aumentare o limitare i benefici. Ecco alcuni tipi comuni di appendici in una polizza di assicurazione sulla vita:

Appendice Benefici per Infortuni: Può fornire un pagamento aggiuntivo al beneficiario se la morte dell'assicurato è diretta conseguenza di un infortunio.

Appendice Invalidità: Copre la rinuncia al pagamento dei premi se l'assicurato diventa totalmente e permanentemente disabile.

Appendice Malattie Gravi: Fornisce un anticipo sui benefici della polizza se l'assicurato viene diagnosticato con una delle malattie specificate nella polizza.

Appendice Conversione: Permette all'assicurato di convertire una polizza a termine in una polizza vita intera o universale senza la necessità di fornire ulteriori prove di assicurabilità.

Appendice Termine Aggiuntivo: Offre temporaneamente una quantità aggiuntiva di copertura assicurativa per un periodo di tempo specificato.

Le appendici sono utili per personalizzare una polizza di assicurazione sulla vita per soddisfare le esigenze individuali dell'assicurato, consentendo una maggiore flessibilità e la possibilità di adattare la copertura alle mutevoli circostanze della vita. Ogni appendice ha le sue specifiche condizioni e può influenzare il costo del premio assicurativo.

Arbitrato

L'arbitrato in contesto di assicurazione sulla vita è un metodo di risoluzione alternativa delle controversie che permette alle parti di risolvere le dispute fuori dal tribunale. Se la polizza di assicurazione contiene una clausola di arbitrato, le parti sono obbligate a seguire questo percorso per qualsiasi contestazione.

Processo di Arbitrato:

  • Avvio: Una parte contesta una decisione dell'assicuratore e avvia l'arbitrato secondo le regole stabilite nella polizza.

  • Scelta degli Arbitri: Le parti selezionano uno o più arbitri neutrali, spesso esperti nel settore assicurativo.

  • Presentazione delle Prove: Entrambe le parti presentano prove e testimonianze a sostegno delle loro posizioni.

  • Udienza: Si tiene un'udienza dove le parti espongono i loro casi.

  • Decisione: Gli arbitri emettono un laudo arbitrale che è generalmente definitivo e vincolante.

  • Esecuzione: Se necessario, il laudo può essere reso esecutivo attraverso i tribunali.

Vantaggi:

  • Privacy: Il processo è privato.

  • Efficienza: Spesso più rapido rispetto al procedimento giudiziario.

  • Esperti: Possibilità di selezionare arbitri specializzati.

Svantaggi:

  • Costi: Può essere costoso.

  • Limitazione dei Ricorsi: Opzioni limitate per appello contro il laudo.

L'arbitrato può essere un mezzo efficace per risolvere le contestazioni relative alle assicurazioni sulla vita, garantendo alle parti un processo più rapido e specializzato rispetto al sistema giudiziario tradizionale.

Assicurato

Nel contesto dell'assicurazione sulla vita, l'assicurato è la persona sulla cui vita è basata la polizza. È l'individuo il cui decesso determinerà il pagamento del beneficio assicurativo ai beneficiari designati. Le caratteristiche principali relative all'assicurato sono:

  • Valutazione del Rischio: Al momento della sottoscrizione, la compagnia assicuratrice valuta la salute, l'età, lo stile di vita e altri fattori dell'assicurato per determinare il rischio e stabilire il premio assicurativo.

  • Beneficio in Caso di Morte: Se l'assicurato muore mentre la polizza è attiva, la compagnia assicuratrice paga la somma assicurata ai beneficiari designati.

  • Diritti: L'assicurato può avere diritti quali nominare beneficiari, richiedere il valore di riscatto, prendere in prestito contro il valore della polizza, e modificare alcuni aspetti della polizza a seconda delle condizioni stabilite dalla compagnia assicuratrice.

  • Premi: L'assicurato è responsabile per il pagamento dei premi per mantenere attiva la polizza di assicurazione sulla vita.

L'assicurato è al centro della polizza di assicurazione sulla vita, e le decisioni e le azioni prese dall'assicurato o riguardanti l'assicurato influenzano direttamente la validità e l'efficacia della copertura assicurativa.

Assicuratore

Nel contesto dell'assicurazione sulla vita, l'assicuratore è la compagnia di assicurazioni che emette la polizza e si assume il rischio finanziario associato alla morte prematura dell'assicurato. L'assicuratore si impegna a pagare una somma di denaro concordata, nota come beneficio a morte, ai beneficiari designati nella polizza, in caso di decesso dell'assicurato, in cambio del pagamento regolare dei premi da parte dell'assicurato.

L'assicuratore valuta il rischio basandosi su vari fattori, come l'età, lo stato di salute, la professione, gli hobby e le abitudini di vita dell'assicurato, per determinare l'idoneità e il costo della copertura assicurativa. Questo processo è noto come underwriting. L'assicuratore utilizza statistiche e tavole attuariali per calcolare la probabilità di un evento assicurato (come la morte) e stabilire i premi necessari per garantire che abbia riserve sufficienti per onorare i futuri benefici a morte.

Le compagnie di assicurazione sulla vita offrono diversi tipi di polizze, tra cui vita intera, termine, universale e variabile, ognuna con caratteristiche e vantaggi specifici. L'assicuratore può anche offrire opzioni e rider (appendici) che aggiungono flessibilità e copertura aggiuntiva alla polizza standard.

Gli assicuratori sono regolati dalle leggi e dai regolamenti del paese o dello stato in cui operano, per assicurare che mantengano standard elevati di pratica commerciale e che abbiano riserve finanziarie adeguate per pagare i reclami degli assicurati.

Assicurazione a primo rischio assoluto

L'assicurazione a "primo rischio assoluto" è una forma di copertura assicurativa dove l'assicuratore risponde per i danni fino a un importo massimo stabilito nella polizza, senza tener conto del valore effettivo del bene assicurato al momento del sinistro. In altre parole, l'assicuratore non applica la regola proporzionale che normalmente ridurrebbe il pagamento del risarcimento in caso il valore assicurato sia inferiore al valore reale del bene al momento del danno (sottassicurazione).

Caratteristiche principali:

  • Importo Fisso: Il massimale di indennizzo è predeterminato e rappresenta l'importo massimo che l'assicuratore pagherà in caso di sinistro.

  • Nessuna Sottassicurazione: Non viene applicata la regola della sottassicurazione; l'assicurato riceve il risarcimento fino al massimale concordato.

  • Semplicità: Facilita la gestione dei sinistri poiché l'indennizzo non richiede la valutazione del valore attuale del bene.

  • Limitazione di Copertura: La copertura è limitata e non coprirà mai più dell'importo massimo stabilito, anche se il danno effettivo è maggiore.

Questa forma di assicurazione è spesso utilizzata per beni per cui è difficile determinare il valore esatto o che hanno un valore fluttuante, come opere d'arte, antichità o oggetti di valore particolare. È importante per l'assicurato comprendere che, con una polizza a primo rischio assoluto, non riceverà mai più del massimale indicato, indipendentemente dal valore del danno subito.

Assicurazione a vita intera

L'assurance vie entière est un type de contrat d'assurance qui couvre une personne tout au long de sa vie.

Contrairement aux contrats d'assurance vie temporaire, qui ne sont en vigueur que pour une période spécifique, l'assurance vie entière offre une couverture permanente.

Elle comporte deux composantes : l'assurance décès, qui verse un capital aux bénéficiaires en cas de décès de l'assuré, et la constitution d'une valeur de rachat, où l'argent accumulé dans le contrat peut être emprunté ou retiré par le titulaire du contrat de son vivant.

L'assurance vie entière peut être plus coûteuse que d'autres types de contrats, mais elle garantit une protection à vie et peut également servir d'investissement à long terme en raison de la croissance de la valeur de rachat au fil du temps.

Assicurazione sulla morte

L'assicurazione sulla morte, comunemente nota come assicurazione sulla vita, è una polizza che fornisce una somma di denaro ai beneficiari designati del titolare della polizza in caso di suo decesso. Questa forma di assicurazione è pensata per offrire protezione finanziaria ai familiari o ad altri beneficiari che potrebbero dipendere economicamente dalla persona assicurata.

Ci sono vari tipi di assicurazione sulla vita, tra cui:

  • Termine fisso (o temporanea): Fornisce una copertura per un periodo di tempo specifico (ad esempio, 10, 20, 30 anni) e paga un beneficio in caso di morte del titolare della polizza durante quel termine. Se il titolare della polizza sopravvive al termine, la copertura termina e non viene pagato alcun beneficio.

  • Vita intera (o permanente): Offre una copertura che dura per tutta la vita del titolare della polizza, a patto che i premi siano pagati. Di solito include anche un valore in contanti che si accumula nel tempo e che il titolare della polizza può prelevare o prendere in prestito durante la sua vita.

  • Universale o vita variabile: Sono forme più flessibili di assicurazione sulla vita permanente che offrono la possibilità di regolare i premi e il beneficio in caso di morte, e spesso hanno una componente di investimento.

L'assicurazione sulla morte può essere utilizzata per:

  • Fornire sostegno finanziario ai familiari superstiti.

  • Pagare debiti o ipoteche residui.

  • Coprire le spese funerarie e di successione.

  • Fornire una donazione a un'organizzazione benefica.

  • Servire come strumento di pianificazione fiscale o patrimoniale.

La scelta della polizza giusta dipende dalle esigenze individuali, dalla situazione finanziaria e dagli obiettivi a lungo termine della persona che cerca assicurazione.

Assicurazione sulla vita

L'assicurazione sulla vita è un contratto tra un assicurato e una compagnia di assicurazioni, in cui l'assicuratore si impegna a pagare una somma di denaro prestabilita ai beneficiari nominati dall'assicurato in caso di suo decesso, in cambio del pagamento di premi periodici durante la vita dell'assicurato. Questo tipo di assicurazione è progettato per fornire sicurezza finanziaria ai familiari o ad altri beneficiari dell'assicurato, aiutandoli a coprire le spese immediate dopo il decesso e a sostenere eventuali obblighi finanziari a lungo termine.

Caratteristiche principali:

  • Beneficio a morte: La somma di denaro pagata ai beneficiari quando l'assicurato muore.

  • Premi: Pagamenti effettuati dall'assicurato alla compagnia di assicurazioni. Possono essere pagati mensilmente, trimestralmente, semestralmente o annualmente.

  • Beneficiari: Persone o entità nominate dall'assicurato per ricevere il beneficio a morte.

  • Valore di riscatto: In alcune polizze, l'assicurato può cancellare la polizza prima della morte e ricevere un valore di riscatto, che è una somma di denaro accumulata.

  • Esclusioni: Condizioni o circostanze in cui il beneficio a morte non viene pagato (es. suicidio entro un certo periodo dall'inizio della polizza).

Tipi di polizze:

  • Termine: Fornisce copertura per un periodo specifico (es. 10, 20, 30 anni). Se l'assicurato muore entro questo termine, i beneficiari ricevono il pagamento. Se l'assicurato sopravvive al termine, la copertura termina senza valore di riscatto.

  • Vita intera: Copertura per tutta la vita dell'assicurato, con premi generalmente più alti rispetto all'assicurazione a termine, ma con il pagamento del beneficio a morte garantito e spesso un valore di riscatto accumulato nel tempo.

  • Universale: Flessibile, permette all'assicurato di variare i premi e il beneficio a morte; include anche un valore di riscatto che può variare in base ai rendimenti degli investimenti sottostanti.

L'assicurazione sulla vita può anche essere utilizzata come strumento di pianificazione finanziaria, per la protezione del patrimonio, per garantire il pagamento di debiti o ipoteche, per finanziare l'istruzione dei figli o come parte di una strategia di successione aziendale.