Glossario degli investimenti

ABCDEFGHI ∙ J ∙ K ∙ LMNOPQRSTUVWX ∙ Y ∙ Z

  • Finanza comportamentale

  • Finanza decentralizzata

  • Fintech

  • Firma elettronica

  • Flusso di cassa

  • Fondi azionari

  • Fondi bilanciati

  • Fondi comuni d’investimento

  • Fondi di fondi

  • Fondi di investimento

  • Fondi indicizzati

  • Fondi obbligazionari

  • Fondi passivi

  • Fondi pensione

  • Fondo

  • Fondo aperto

  • Fondo comune

  • FCP -Fondo Comune di Investimento

  • FTSE MIB

Finanza comportamentale

La finanza comportamentale è un campo di studio che combina elementi della psicologia con quelli della finanza convenzionale per spiegare perché le persone prendono decisioni finanziarie che possono deviare dalla logica economica e dalla teoria del mercato efficiente. Questo approccio sfida l'assunzione che gli investitori siano sempre razionali e che i mercati finanziari siano sempre efficienti. La finanza comportamentale ha importanti implicazioni per il marketing finanziario, la gestione degli investimenti, la strategia di portafoglio e la regolamentazione, poiché aiuta a comprendere e prevedere i comportamenti degli investitori nel mondo reale.

Finanza decentralizzata

La finanza decentralizzata, spesso abbreviata in "DeFi", è un termine che si riferisce ad applicazioni finanziarie costruite su tecnologie blockchain che operano senza intermediari centralizzati, come banche, borse o assicurazioni. Grazie all'uso di contratti intelligenti, che sono protocolli autoeseguibili con termini direttamente scritti nel codice, la DeFi mira a creare un sistema finanziario aperto, trasparente e accessibile.

Le caratteristiche principali della DeFi includono:

  • Accessibilità: Chiunque con una connessione internet e un portafoglio cripto può accedere ai servizi DeFi.

  • Interoperabilità: Le applicazioni DeFi possono interagire tra loro grazie a standard condivisi.

  • Trasparenza: Tutte le transazioni sono registrate su una blockchain pubblica e sono visibili a chiunque.

  • Custodia Personale: Gli utenti hanno il controllo completo sui loro asset e possono interagire direttamente con gli smart contract.

La DeFi comprende una vasta gamma di servizi, inclusi prestiti, scambi, assicurazioni, staking, yield farming e altro. Tuttavia, la DeFi comporta anche rischi, tra cui volatilità dei mercati, rischio di bug nei contratti intelligenti e mancanza di regolamentazione.

Fintech

La fintech, ou technologie financière, est un secteur en pleine croissance qui combine la technologie avec les services financiers pour créer des innovations dans le domaine de la gestion de l'argent, des paiements, de l'investissement, du crédit et d'autres aspects du secteur financier.

Les entreprises fintech développent des applications, des plates-formes en ligne et des services numériques pour améliorer l'efficacité, la commodité et l'accessibilité des services financiers, perturbant souvent les modèles traditionnels.

Firma elettronica

La firma elettronica è un equivalente digitale della firma autografa tradizionale, utilizzata per approvare o accettare termini e documenti online. Ci sono diversi tipi con vari livelli di sicurezza:

  • Semplici: Ad esempio, digitare il proprio nome o cliccare su un pulsante "Accetto".

  • Avanzate: Legate univocamente al firmatario e capaci di identificarlo, con metodi che il firmatario controlla esclusivamente.

  • Qualificate: Una forma avanzata che utilizza un dispositivo sicuro di creazione della firma e un certificato rilasciato da un fornitore di servizi fiduciario, offrendo il massimo livello legale di riconoscimento.

Le leggi che regolamentano l'uso della firma elettronica includono l'eIDAS nell'Unione Europea e l'ESIGN Act negli Stati Uniti, garantendo che le firme elettroniche abbiano un valore legale simile a quello delle firme manoscritte. Queste firme sono largamente adottate per la loro efficienza, velocità e riduzione dei costi, trovando applicazione in una vasta gamma di settori.

Flusso di cassa

Il flusso di cassa è una misura della quantità di denaro che entra ed esce da un'azienda in un dato periodo di tempo. È uno degli aspetti più critici della gestione finanziaria poiché indica la capacità dell'azienda di generare cassa per sostenere le sue operazioni, pagare gli impegni finanziari, investire in nuove opportunità di business e restituire valore agli azionisti.

Ci sono tre categorie principali di flusso di cassa:

Flusso di cassa operativo: Questo rappresenta il denaro generato dalle attività quotidiane dell'azienda, come la vendita di beni o servizi. È calcolato aggiustando il reddito netto per gli elementi che non hanno comportato un movimento effettivo di cassa, come le ammortizzazioni e le variazioni nel capitale circolante.

Flusso di cassa da attività di investimento: Include il denaro speso o ricevuto dalla vendita di attività a lungo termine, come immobili, impianti e macchinari, o investimenti in altre aziende. Un flusso di cassa negativo in questa categoria può indicare che l'azienda sta investendo nel suo futuro, mentre un flusso di cassa positivo può indicare che sta vendendo le sue risorse.

Flusso di cassa da attività finanziarie: Mostra il flusso di denaro tra l'azienda e i suoi finanziatori e azionisti. Include i proventi dai prestiti, i pagamenti dei prestiti e i dividendi pagati agli azionisti. Un flusso di cassa negativo qui potrebbe significare che l'azienda sta rimborsando debiti o distribuendo dividendi, mentre un flusso positivo potrebbe indicare nuovi prestiti o l'emissione di azioni.

La formula del flusso di cassa è:

Flusso di Cassa Netto = Flusso di cassa operativo + Flusso di cassa da attività di investimento + Flusso di cassa da attività finanziarie

Un flusso di cassa positivo significa che l'azienda sta generando più denaro di quanto ne spende, il che è essenziale per sostenere la crescita, mentre un flusso di cassa negativo può essere un segnale di allarme che indica potenziali problemi finanziari.

Fondi azionari

I fondi azionari sono fondi comuni che investono in un portafoglio di azioni. Offrono diversificazione e gestione professionale, mirando a una crescita del capitale a lungo termine. Sono suddivisi in diverse categorie basate su settore, regione geografica, dimensione dell'azienda (large, mid, small cap) e stile di investimento (growth, value). Questi fondi sono più rischiosi dei fondi obbligazionari, ma possono offrire rendimenti più elevati. Sono ideali per investitori disposti ad accettare fluttuazioni di mercato in cambio di potenziali guadagni a lungo termine.

Fondi bilanciati

I fondi bilanciati sono fondi di investimento che combinano un portafoglio di azioni e obbligazioni per bilanciare il rischio e il rendimento. La loro allocazione di asset è pensata per offrire una via di mezzo tra la crescita (tipicamente associata alle azioni) e la stabilità del capitale o il reddito (associati alle obbligazioni). Questi fondi sono spesso scelti dagli investitori che cercano una strategia di investimento moderata, che non è né troppo aggressiva né troppo conservativa. La proporzione precisa di azioni e obbligazioni può variare in base agli obiettivi specifici del fondo e alle condizioni di mercato.

Fondi comuni d’investimento

I fondi comuni d'investimento sono veicoli di investimento che raccolgono capitali da molti investitori per investirli in un portafoglio diversificato di titoli, come azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari. L'obiettivo è offrire ai piccoli o grandi investitori l'accesso a una gestione professionale del portafoglio e a economie di scala in termini di costi di transazione e diversificazione del rischio.

Ecco alcune caratteristiche chiave dei fondi comuni d'investimento:

  • Diversificazione: Investendo in un ampio numero di titoli, i fondi riducono il rischio che il rendimento del portafoglio sia negativamente influenzato dal cattivo rendimento di un singolo investimento.

  • Gestione Professionale: I fondi sono gestiti da gestori di fondi professionisti che prendono decisioni di investimento basate sulla ricerca e sull'analisi.

  • Accessibilità: Anche gli investitori con importi limitati da investire possono accedere a portafogli diversificati di titoli che altrimenti potrebbero essere fuori dalla loro portata.

  • Liquidità: Gli investitori possono generalmente acquistare e vendere quote del fondo con facilità, il che garantisce una certa liquidità del loro investimento.

  • Costi: I fondi comuni d'investimento applicano commissioni e spese di gestione che possono variare notevolmente e influenzare il rendimento netto per l'investitore.

  • Fiscalità: I rendimenti dei fondi comuni possono essere soggetti a tassazione, e le regole fiscali possono variare a seconda del paese.

Gli investitori dovrebbero considerare i loro obiettivi di investimento, l'orizzonte temporale e la tolleranza al rischio quando scelgono un fondo comune d'investimento. È anche importante leggere attentamente il prospetto informativo del fondo, che fornisce dettagli sui costi, la strategia di investimento, le performance passate e altri aspetti cruciali prima di investire.

Fondi di fondi

I fondi di fondi (FoF) sono un tipo di veicolo di investimento che investe in un portafoglio di altri fondi piuttosto che in titoli individuali. Questo approccio offre diversi vantaggi, tra cui la diversificazione, l'accesso a gestori di fondi specializzati e la comodità di effettuare un unico investimento che si distribuisce su molti fondi differenti.

Vantaggi dei FoF:

  • Diversificazione: Investendo in diversi fondi che a loro volta investono in una vasta gamma di asset, i FoF possono ridurre il rischio specifico del singolo investimento.

  • Accesso a gestori esperti: I FoF permettono agli investitori di beneficiare dell'esperienza di gestori di fondi specializzati senza dover investire direttamente in ogni fondo.

  • Minimi di investimento ridotti: Per alcuni investitori, i FoF possono offrire l'opportunità di accedere a fondi che altrimenti avrebbero soglie di ingresso troppo elevate.

Svantaggi dei FoF:

  • Costi aggiuntivi: I FoF spesso comportano costi di gestione più elevati, poiché l'investitore deve pagare le spese di gestione sia del FoF sia dei fondi sottostanti.

  • Sovrapposizione: Potrebbe esserci sovrapposizione tra le partecipazioni dei fondi sottostanti, il che potrebbe limitare la diversificazione effettiva.

  • Complessità: Valutare la performance di un FoF può essere più complicato a causa della combinazione di diversi fondi con strategie varie.

I FoF possono essere particolarmente attraenti per gli investitori istituzionali o individui ad alto patrimonio che cercano un'esposizione diversificata con un unico investimento. Tuttavia, gli investitori dovrebbero considerare attentamente i costi aggiuntivi e l'effettiva diversificazione ottenuta prima di scegliere questa opzione.

Fondi di investimento

I fondi di investimento sono strumenti finanziari che raccolgono denaro da numerosi partecipanti per investirlo in un portafoglio diversificato di titoli, come azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari. Gestiti da professionisti (gestori di fondi), offrono ai piccoli e grandi investitori l'accesso a gestioni patrimoniali professionali e diversificazione, che altrimenti potrebbero essere difficili da ottenere individualmente.

Vantaggi chiave:

  • Diversificazione: riduce il rischio investendo in una gamma più ampia di attività.

  • Gestione professionale: esperti selezionano e gestiscono gli investimenti.

  • Convenienza: facilità di acquisto e vendita di quote.

  • Accessibilità: soglie di ingresso relativamente basse per gli investitori.

Tipologie principali:

  • Fondi comuni di investimento: disponibili al pubblico, offrono una varietà di strategie e obiettivi di investimento.

  • Fondi indicizzati: mirano a replicare le prestazioni di un indice di mercato specifico.

  • ETF (Exchange-Traded Funds): negoziati in borsa come le azioni, spesso seguono indici di mercato.

  • Fondi chiusi: hanno un numero limitato di azioni che vengono negoziate in borsa.

  • Fondi di hedge: spesso riservati a investitori accreditati, impiegano strategie di investimento più complesse e rischiose.

Prima di investire, è importante valutare gli obiettivi e il profilo di rischio del fondo, le performance passate e le commissioni associate. I fondi sono regolamentati per proteggere gli investitori e garantire la trasparenza delle operazioni.

Fondi indicizzati