18 marzo 2021

3 minuti

Cos'è un'assicurazione sulla vita “di puro rischio” e quando è bene stipularla
FWU Expert Corner Logo

FWU - Expert Corner - FWU Invest S.A.

Sottoscrivendo un'assicurazione vita “di puro rischio” proteggeremo chi ci sta più a cuore dalle conseguenze economiche di un nostro prematuro decesso. Famiglie monoreddito, mutui o altri debiti da saldare, spese per gli studi dei figli impossibili da sostenere per il genitore rimasto, sono solo alcune delle motivazioni che rendono l’assicurazione sulla vita “di puro rischio” una ottima soluzione per stare tranquilli.

Cosa è una polizza vita “di puro rischio”?
Le polizze vita sono prodotti assicurativi che garantiscono ai beneficiari una certa somma di denaro in caso di decesso del sottoscrittore. Questa somma viene concordata e inserita nel contratto preliminarmente. Strumenti come questi sono l’ideale per garantire sicurezza finanziaria a una famiglia con figli o coppie non sposate, anche molto giovani, e rappresentano una risorsa importante per sostenere le spese vive in situazioni imprevedibili.

Come funziona un’assicurazione sulla vita “di puro rischio”?
Se decidete di stipulare un'assicurazione sulla vita “di puro rischio” dovete tenere bene a mente alcuni particolari importanti:

  • Premio da pagare: generalmente sarà richiesta una somma mensile, semestrale o annuale. In quest’ultimo caso, il premio di un anno si paga in un'unica soluzione.

  • Scelta dei beneficiari: l'assicurazione sulla vita “di puro rischio” è fatta per dare al sottoscrittore, in caso di morte, la possibilità di lasciare un "ombrello" finanziario a chiunque desideri. Per questo dovrete scegliere il beneficiario (o i beneficiari) da inserire subito nel contratto che firmerete, ad esempio i vostri eredi.

  • Il vantaggio della polizza vita “di puro rischio”: l'idea alla base di questo prodotto assicurativo è dare in modo semplice e immediato respiro finanziario ai beneficiari, in genere famiglie, eredi o i singoli partner di chi ha sottoscritto la polizza. Se anche voi avete dei cari da tutelare, probabilmente l'assicurazione sulla vita “di puro rischio” è quello che vi serve per stare tranquilli.

Assicurazione sulla vita: a chi conviene stipularla?
Come dicevamo, sottoscrivere questo tipo di polizza è utile e vantaggioso, in particolare per chi ha contratto dei debiti, magari un mutuo con piano di ammortamento di lunga durata, come il mutuo ipotecario per l’acquisto di una casa o un finanziamento più o meno consistente. In questo caso basterà assicurare l’intero ammontare del prestito per mettere i beneficiari della polizza vita – quasi sempre famiglia, figli o eredi - di far fronte alle rate o estinguere direttamente il debito.

Questo è solo un esempio, naturalmente. Pensate a una famiglia monoreddito: venendo a mancare l’unico introito, e non avendo un “salvagente” finanziario, sarebbe condannata all’indigenza o, come minimo, a un drastico ridimensionamento del proprio stile di vita. Quest’ultima eventualità, naturalmente, non si verificherà in presenza di risparmi accumulati in altro modo.

Assicurazione sulla vita: come scegliere quella giusta?
Per scegliere un'assicurazione sulla vita a termine adeguata è necessario essere consapevoli di ciò che è davvero importante per sé. In generale è consigliabile scegliere una polizza che copra il numero più ampio possibile di casistiche. Oltre alla tradizionale assicurazione sulla vita “di puro rischio”, che eroga la somma assicurata in caso di morte, infatti, ci sono prodotti che coprono anche eventi accidentali specifici come le morti per gravidanza e parto e addirittura diversi gradi di invalidità, conseguenti a incidenti di varia natura. Basti pensare a chi svolge un lavoro rischioso come muratori, carpentieri, operai o chi guida per mestiere facendo svariate decine di migliaia di chilometri ogni anno.

Assicurazioni sulla vita: ha senso farla da giovani?
Ci sono situazioni in cui questa soluzione è quella giusta. L’assicurazione sulla vita “di puro rischio” Protect-U, unica sul mercato, copre i giovani tra i 18 e i 28 anni. Chi tra loro sta pensando di comprare casa o ha già un mutuo da pagare, oppure vuole tutelare se stesso e i propri cari dalle conseguenze di un incidente stradale, ancora oggi causa principale di decesso fra i giovani in Italia. Con Protect-U sono quindi coperti sia i decessi per cause naturali sia quelli dovuti a cause accidentali, nonché quelli che si verificano a causa di una gravidanza o del parto. In caso di invalidità per infortunio, infine, Protect-U riconosce una prestazione eccezionalmente alta. Il calcolo delle prestazioni previste dal contratto dipende dalla tariffa scelta: Protect-U offre due opzioni, per pagare solo ciò che serve davvero.

Scopri di più su Protect-U